Search for content, post, videos

Plato, a Milano nutrizione chic a base di superfood

Ambiente elegante firmato CLS architetti per il ristorante, un mezzo elettrico per cibi naturali in versione street food


Cortesia “Plato Chic Superfood”

Vitamine, minerali, antiossidanti e fibre sono i protagonisti di Plato Chic Superfood, il nuovo locale che ha aperto i battenti a Milano con l’obiettivo di sensibilizzare i suoi avventori verso un concetto di nutrizione sano, positivo e gustoso. Tutto questo accade in un ambiente elegante, firmato CLS architetti, studiato con attenzione – come la proposta gastronomica – in ogni minimo particolare.

Il progetto è il frutto di studi e di ricerche condotte da un gruppo di creativi e professionisti guidato da Attilio Speciani, medico e nutrizionista, e da Mariangela Affinita, proprietaria e CEO dell’azienda. Insieme a loro ha lavorato anche Davide Castoldi, private chef per privati e aziende, in fase di start up e di definizione iniziale di tutto il menù. Due anni dopo, proprio qualche mese fa, a pochi passi dal Palazzo di Giustizia della città meneghina apre Plato Chic Superfood: la sua proposta rivoluziona il modo di nutrirsi e di pensare al cibo.
Dedicato a tutti coloro che conoscono o vogliono esplorare le ultime novità gastronomiche, che intendono sperimentare ingredienti e sapori innovativi oltre i confini della cucina tradizionale senza rinunciare al benessere.


Plato «nutre, informa e attiva il senso di meraviglia», come recita il manifesto creato ad hoc.


«Gustare il cibo di Plato significa venire a conoscenza in maniera profonda di cosa si mangia e soddisfare ogni giorno il desiderio naturale di gusto, scegliendo sempre alimenti freschi, sani e preparati su misura -racconta la proprietaria con formazione in Economia e Commercio alla Luiss di Roma – Il nome è un chiaro rimando al mito della caverna di Platone, perché tutto parte dalla conoscenza di se stessi, del proprio corpo e degli alimenti che ci aiutano ad affrontare la vita con energia e passione»

Per nutrirsi con intelligenza non è necessario rinunciare ai buoni sapori. E Plato – aperto per colazione, pranzo, aperitivo e cena – lo dimostra con i suoi piatti preparati dallo chef Fabio Di Martino a partire dai cosiddetti superfood, alimenti ricchi di nutrienti e salutari, a volte provenienti da paesi lontani.

Con ingredienti mirtilli, bacche, semi, alghe, cavolo nero, fagioli neri, ma anche salmone, broccoli, barbabietole e avena, Di Martino riempie i “veli”, icona e brevetto di Plato, sottili sfoglie di farine teff e moringa prive di lieviti, in versione sia salata sia dolce; ma anche i “coni di crudités à porter“, un concentrato di verdure e frutta fresca da gustare a crudo, accompagnato con salse a base di limone, erbe aromatiche, yogurt e spezie. Ci sono le zuppe, come quella di cereali e borlotti con castagne arrostite, e i piatti unici, come gli “Gnocchetti viola di farina di teff, merluzzo al vapore, germogli di alfa alfa e clorofilla di prezzemolo”. Il menu è attento anche alle esigenze dei vegetariani e dei vegani.

Da bere, in particolare, ci sono le acque profumate, anche queste brevettate da Plato e realizzate con ingredienti naturali tipici del Mediterraneo, come la scorza di limone e lime, spezie come l’anice stellato e la cannella, frutta e verdura. Buone per idratarsi e depurarsi con gusto in ogni momento della giornata, non contengono zuccheri aggiunti, alcol o caffeina. Ancora ci sono i succhi di frutta e verdura (che variano di stagione in stagione) spremuti a freddo, un vero concentrato di vitamine, minerali, enzimi, colori e sapori, che non vengono persi o alterati durante il processo di spremitura.

Il nostro obiettivo è quello di offrire una risposta gastronomica cool e innovativa, che dia benessere su tre livelli: mente, corpo e spirito

Mariangela Affinita

E se le pietanze sono superfood, l’ambiente è volutamente chic (da qui il nome completo del locale) perché, come spiega la proprietaria, l’esperienza da “Plato Chic Superfood” deve essere gratificante anche dal punto vista estetico: la seduzione del luogo, in altri termini, viaggia insieme all’energia veicolata dai colori e dalla composizione delle pietanze.

Il progetto di interior design di CLS architetti (con base a Milano e a New York) parte da un colore elegante e che caratterizza il brand, il blu, per descrivere uno scenario che sia all’altezza della proposta gastronomica. Circondato da un avvolgente “manto” di pareti sulle quali campeggiano le vedute di Piranesi, il locale è ricco nell’atmosfera e nei riferimenti, senza superare mai il limite. La “danza” delle architetture classiche riveste tutte le superfici, le accoglienti sedute dal disegno vintage fanno eco al colore delle pareti, il pavimento è in cotto etrusco nero lavorato a mano e posato a lisca di pesce, i piani sono in marmo e la boiserie in legno tinto scuro.

La versione “street” del ristorante. Cortesia “Plato Chic Superfood”

Plato è anche in strada, sempre in movimento: un mezzo elettrico ed ecologico si sposta continuamente nel cuore di Milano portando fuori dalle porte del locale le dinamiche dello street food in versione “chic” e “super”, secondo la visione della sua ideatrice.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti una migliore esperienza di navigazione. Accedendo a questo sito, chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi